Menu:

Latest news:

"Fatti a Mano. Sulle Ande." vi aspetta a :

PESCASSEROLI (L'AQUILA) - dal 30 luglio al 21 Agosto
c/o Scuola Elementare B. Croce, P.za Sant'Antonio, Pescasseroli
Orari: tutti i giorni: 11:00-13:00 e 16:00-23:00

Per altre informazioni:
Flavio 340 8454731 - Luciano 333 3696903 - Luca 320 6404874
www.omgroma.com, e-mail: arredi@omgroma.com
catalogo mobili - calendario mostre - esposizioni permanenti

"Fatti a Mano. Sulle Ande" è anche su facebook!

More info:

Scrivi a: info@omgroma.com

Links:

- Sito Ufficiale
- Don Bosco 3A
- Altre Mostre
- CatalogoMobili


 

"Fatti a mano. Sulle Ande."
è anche su facebook!

Questa estate ti aspetta a

un evento
di splendore artistico e di carità:

 

 

Dal 30 luglio al 21 Agosto 2016
a Pescasseroli (AQ)
piazza S.Antonio


Visualizza in una mappa

..:: Ingresso Libero ::..

Orari di apertura: 
tutti i giorni
11.00 -13.00

16.00 -23.00


Cari amici,
nel cuore del Parco Nazionale d'Abruzzo, proprio nel borgo marsicano «familiare a tutti», perché a Pescasseroli sarebbero arrivati «da ogni parte, i villeggianti e gli escursionisti» - come profetizzò Benedetto Croce che qui vi nacque - arriva una nuova edizione di "Fatti a mano. Sulle Ande." mobili fatti interamente a mano da giovani falegnami peruviani che stupiscono i visitatori per bellezza, originalità e cura dei particolari. Intanto date un'occhiata al catalogo mobili.

E familiare lo è anche ai volontari dell'Operazione Mato Grosso. Si perchè Pescasseroli è il paese natale della nostra Nadia Paglia che, con marito e figli, oggi è missionaria in Perù. Clicca qui per saperne di più su Nadia e Daniele.

I POVERI, GLI ARREDI, I VOLONTARI, IL PROGETTO.

L'Operazione Mato Grosso è nata nel 1967 come movimento educativo e missionario ad opera del sacerdote valtellinese padre Ugo De Censi, desideroso di aiutare le popolazioni delle zone di montagna del Perù. Nel 1976 si è trasferito a Chacas per ricoprire il ruolo di parroco. Di fronte alla grande povertà del luogo, ha coltivato il sogno di dare un futuro migliore alle giovani generazioni locali, trasformandole in artisti delle Ande.

Nel 1979, con l'aiuto di un maestro di Cuzco e in seguito degli scultori di Ortisei (Bolzano), ha dato vita alla prima scuola di falegnameria; oggi ne esistono ben 13. I ragazzi che le frequentano sono scelti in base alla povertà delle loro famiglie e nei cinque anni della durata del corso vengono ospitati gratuitamente ricevendo istruzione e formazione professionale.

Alla fine del corso, riconosciuto ufficialmente dal Governo, ogni ragazzo riceve in regalo gli attrezzi per continuare a lavorare e può scegliere se iniziare un'attività in un altro luogo o entrare a far parte della Familia de Artesanos Don Bosco, che attualmente dà lavoro a 700 giovani.

I mobili prodotti dai ragazzi, ha ricordato padre Ugo De Censi, sono "veri capolavori d'arte", arrivati in Italia "dopo un viaggio avventuroso durato alcuni mesi; il solo trasporto fino a Lima è un'impresa: a spalla o a dorso d'asino per i sentieri delle Ande, poi, da dove la strada è carrozzabile, in camion fino alla città".

Come il legno con cui sono realizzati naviga controcorrente sui fiumi che dalla Cordigliera Bianca scendono verso la foresta amazzonica, anche i ragazzi che li producono sono invitati ad andare controcorrente: per loro sarebbe infatti più facile, una volta appreso il mestiere, emigrare a Lima, ma il laboratorio Don Bosco "li aiuta a rimanere nella loro terra, vicino alle loro famiglie, ai loro vecchi, ai poveri".

"Cerchiamo di dar loro lavoro per tenerli vicini alla loro terra, alla loro gente, ai valori, perché siano buoni, gratuiti - spiega padre Ugo -; aiutino chi ha ancora più bisogno di loro; non si lascino conquistare dal mondo moderno, dal falso, dall'inganno delle luci artificiali".

I ragazzi della Familia de Artesanos costruiscono i loro mobili in legni pregiati, sostituendo chiodi e viti con incastri a nido di rondine e seguendo ogni pezzo dal progetto alla realizzazione completa. Accanto ai mobili, realizzano complementi d'arredo, sculture in legno e pietra, vetrate artistiche e oggetti sacri.

Oltre alle scuole di falegnameria e intaglio, l'Operazione Mato Grosso svolge numerose attività a favore delle popolazioni più povere dell'America Latina, gestendo attualmente più di cento missioni.

A sostegno della Familia de Artesanos e dell'OMG è nata l'Associazione Don Bosco 3A, i cui membri lavorano gratuitamente allestendo mostre per la vendita delle opere dei giovani falegnami peruviani e sostenendo le missioni dell'Operazione Mato Grosso. Tutto il ricavato della vendita dei mobili torna interamente agli artigiani e ai poveri.

                

L'arte, quindi, diventa veicolo di solidarietà, permettendo di aiutare i ragazzi a rimanere nella propria terra e di donare nuova speranza alle loro famiglie.

"Ho sempre sentito questo proverbio: non devi dare il pesce ma devi insegnare a pescare - dice padre Ugo raccontando com'è nato il progetto -. E' quello che stiamo facendo. Ma la cosa più importante che voglio insegnare ai miei ragazzi è quella di regalare il pesce che hanno pescato. Vorrei insegnare loro a lavorare al meglio per amore di Dio, con pazienza, meticolosità e aiutando il prossimo".

Ti ringraziamo per aver letto fin qui e per quello che potrai fare a sostegno dell'operazione Mato Grosso e degli Artesanos.

Ti aspettiamo in mostra!
Un caro saluto dal gruppo Amici degli Artesanos.

Per Informazioni:
arredi@omgroma.com

320.6404874 - 340.8454731 - 333.3696903

"Fatti a mano. Sulle Ande."
è anche su facebook!

 

Copyright © 2007. Design by Massimiliano Modesti